“Un Uovo per l’Ambiente”

Regala un Uovo per sostenere l'adozione di alveari e la biodiversità

Luigi Bisogno 03/04/2023 0

Sabato 1 Aprile alle ore 18.00 presso la sede in via Petrarca SNC Santa Margherita a Pastena (Salerno), va di scena l’iniziativa “Un Uovo per l’Ambiente”, promossa dal gruppo di “Ecologia Diritto&Ambiente ETS” che ogni anno vede coinvolti tantissimi partecipanti tra la cittadinanza salernitana, anche quest’anno non è passata inosservata. Ad attenzionarla in particolare, oltre note aziende del territorio come il Gruppo Toro, il Gruppo Sada, solo per citarne alcune tra le eccellenze locali che hanno scelto di prendere parte al progetto ritenuto lodevole, l’iniziativa ha colto l’interessamento anche di Luigi Bisogno, noto attivista Salernitano impegnato da anni in attività di solidarietà con “Donation Italia APS” associazione nazionale che ha il suo fondamento nella Dichiarazione Universale e che promuove la cultura del dono e della solidarietà tra i popoli.

Il Presidente Bisogno si è attivato in prima persona per coinvolgere le realtà associative salernitane e chiedere la loro partecipazione, organizzando un momento di incontro presso la Sede di Ecologia Diritto&Ambiente per sostenere “Uovo per l’Ambiente” e per mettere in rete, unite dalla tematica della tutela ambientale, le associazioni di Salerno.

     
L’appello di Bisogno è stato accolto da un grande numero di sigle: in circa 30 realtà sociali, culturali e giovanili hanno risposto positivamente e dato disponibilità alla partecipazione: LIPU, Rete dei giovani per Salerno, ANFFAS Salerno, Aegee Salerno, Arcigay Salerno, Pro Loco Giovani Olevano sul Tusciano, CISL Giovani Salerno, Meridionalisti, Centro Bulgaro Italiano Culturale, Pro Loco Etruschi di Frontiera di Pontecagnano, Il Pezzo Impertinente, Associazione Freedom, Art Experience, Avalon, Ecstra, Amadeus, ASD Longobarda Salerno, Scuola Medica Salernitana Calcio, ScoutMenu, Pro Loco Città Invisibile Salerno, Comitato Territoriale Salerno Mia, Longobarda For Smile, SIGM Salerno, Limen, Scuola Nuova e Coordinamento Forum dei Giovani della Provincia di Salerno.

A presentare l’iniziativa ci sarà l’ideatore e promotore Michele Landi che durante il periodo pre pasquale gira sul territorio provinciale a spiegare cosa sono e a cosa servono le uova per l’ambiente: << Un uovo di pregiato cioccolato al latte, produzione DOLMARR, interamente pensato per essere sostenibile, confezionato con elementi decorativi riutilizzabili, senza sorpresa, di solito giocattolino di plastica inutile, al loro interno, ma con un sacchetto di semi di piante floreali, coloratissime e utili per sostenere gli impollinatori. Con il ricavato dell'iniziativa, il gruppo Eda finanzia apicoltori “adottando” i loro alveari, contribuendo alle spese necessarie per il sostentamento degli sciami e poi provvede a donare la produzione di miele a quanti hanno partecipato all’acquisto delle uova pasquali. >>

<< Un momento di rete e di confronto fra le tante realtà salernitane – sottolinea il Presidente Luigi Bisogno – un grande appuntamento volto alla comunità salernitana per sensibilizzare iniziative solidali e importanti come questa. L’occasione, inoltre, per ribadire quanto sia importante dotare il comune di Salerno dell’Albo Comunale delle Associazioni per avere un censimento completo di tutte le realtà operanti nel capoluogo di provincia. >>

Potrebbero interessarti anche...

Luigi Bisogno 13/02/2023

Today, I want to share with you the most important piece of my puzzle.

On February 12th I was invited by The International Community NGO [ https://theinternationalcommunity.com/ ] - as ICMUN Security Council 2023 online conference Closing Ceremony Guest speaker - to talk about that part of my story which has led me to dedicate much of my energy to advocate for certain social issues today.

Well, since I daily receive beautiful words from people who would like to know more about me and my story thus far, I am going to share even here the same thoughts I had the chance to do yesterday, on occasion of the aforementioned event.

“The Warrior of the Light is a believer. Because he believes in miracles, miracles begin to happen. Because he is sure that his thoughts can change his life, his life begins to change. Because he is certain that he will find love, love appears”, states the world-famous book of Paulo Coelho, entitled “The Warrior of the Light”.

The famed writer talks about a world where each of us is able to live their dreams, embracing the uncertainty of life and rising to meet our own special and unique destiny. 

I started with this literary reference because - besides the fact that I am made for 55% by philosophy and not by water - my dreams began exactly with that book in my hands, while I was walking in an anonymous street of the town of Kolkata, six years ago - in July 2017. 

I am daily asked how I managed to reach particular achievements so far or how I cope with conserving the necessary willingness to stand up for the issues and causes I believe in, before a social reality which constantly overwhelms us with news describing a world which is drifting ... Well, the reality is that there is no secret; there is no day during which I do not wonder if I am raising the voice in the way I am supposed to in order to concretely contribute to the change I dream about; in which I do not live ups and downs; in which I do not feel insecure or I do not struggle with my bottled-up emotions, feelings, frustrations; in which I do not feel uncomfortable in particular situations but I smile pretending to feel at my ease.

Equally, whether this is true, it is also - deeply - true that there is no instant in which I forget that happiness is homemade; in which I do not repeat myself that - as my parents have always kept telling me since I was a little girl - there is always blessing in disguise and when we can’t see the beauty in something or someone, the reason is only that we are not looking properly into it because beauty is literally everywhere.

Coming back to my transformative travel, India has precisely been that place on earth where I realized that it is not a merit of mine, I have simply been blessed by life and, likewise, all these children who were living - and currently live - on Indian streets have nothing to do with their extremely painful life circumstances. The moment I realized this last thought, it was the second when Coelho’s words hit me so hard and where I got a new pair of glasses which I don't want to take off anymore.

I believe that the reason for which those smiles, 9.230,06 km away from here, completely changed my path is the same that Nadia Murat affirmed at UN General Assembly opening Session, on September 19th, 2019: “If beheadings, enslaved women, raped children and millions of people on the run don’t affect you, what could do it?”. According to me, literally NOTHING could hit worse than witnessing such human grief. 

In the end, I guess I always feel anything but an immense Gratitude for all what Life has given to me because if I do not share my luck with others; if I do not advocate for the cause of another; if I do not do my part for changing things I complain about; If I am not the change I wish to see in the world - by quoting a famous Gandhi’s line -; I could not definitely think about telling my grandchildren - one day down the road - stories and experiences concerning a ‘full and deep life’. 

Since we all get one shot to be who we are on this crazy ride called Life, I learned to stop waiting for a utopian idea of happiness because the best people - and opportunities - come unexpectedly. Maybe it’s my only secret.

So, to conclude and to answer to all those ones who spend a few of their time to write me sweet words - and who I want to thank wholeheartedly, one more time -, I want to say that there is no trick to reach rainbow without passing through the storm but the view always worth the sacrifice so I want to wish to all of us to never give up on ourselves and to continue to keep looking because there is always a way, it might take a while but all the most beautiful things in life need time, don’t they?

Maria Sara Neri

Leggi tutto

Donation 01/06/2017

INCONTRI D'AUTORE in Cattedrale al Duomo di Salerno

"INCONTRI D'AUTORE in Cattedrale" 
CATTEDRALE DI SAN MATTEO, SALERNO 
4-11 Giugno 2017


Benvenuto di Don Michele Pecoraro Parroco della Cattedrale 
Intervento dell'On. Enzo Maraio Consigliere Regionale
Commento Critico del Prof. Gerardo Pecci Storico dell'Arte/Giornalista

 

Con la partecipazione straordinaria di VITTORIANA ABATE Giornalista della RAI ed inviata di Porta a Porta. Scrittrice di successo, ha condotto importanti inchieste su famosi eventi accaduti negli ultimi anni. Ultimamente partecipa al programma "la Vita in diretta", nelle vesti di opinionista. Per chi non lo sapesse Vittoriana è SALERNITANA ed è sempre felice di tornare nella sua città quando gli innumerevoli impegni in giro per il mondo glielo consentono.

In Esposizione ci saranno opere di Artisti di grande talento dal curriculum importante in uno scenario storico di grande suggestione.

L'Arte è una religione e va professata con onestà e rispetto. 30 Artisti hanno abbracciato questo mio credo e mi hanno onorato con la loro presenza a "INCONTRI D'AUTORE in Cattedrale".  A loro si sono associati i miei amici più cari e un nutrito esercito di simpatizzanti. Inutile compilare un elenco sconfinato di ringraziamenti, chi segue un percorso di rettitudine non ama apparire, chi dona la sua eccellenza con passione e con il cuore, AMA RESTARE NELL'ANONIMATO. Il nostro orgoglio più grande è esporre il frutto dei nostri sacrifici, perché oggi fare Arte costa sacrificio, in una location sacra grazie all'affetto di un grande uomo che risponde al nome di MICHELE PECORARO PARROCO DELLA CATTEDRALE DI SALERNO. Sarà una serata tra amici il 4 Giugno con madrina VITTORIANA ABATE che risponde sempre con entusiasmo ai miei inviti anche perché ama Salerno sua città natale. Il Maestro VENTURINI darà con la sua presenza il tocco di internazionalità avendo girato il mondo rappresentando l'Italia e l'Arte Italiana. Non mancherà l'affettuosa presenza delle autorità, non resta che aspettare con emozione il taglio del nastro. Appuntamento il 4 Giugno alle ore 17.00 in Cattedrale a SALERNO. E' PARTICOLARMENTE GRADITA LA PRESENZA DEI GIOVANI EREDI E DIVULGATORI DEI NOSTRI SANI PRINCIPI - Queste le parole del deus ex machina dell’evento, il noto artista, Giuseppe Carabetta.

 

“Siamo onorati e felici di partecipare ad una rassegna d’arte così ricca di artisti e personaggi del mondo dello spettacolo” – continua il presidente di DONATION Italia, Luigi Bisogno “Il buon Giuseppe Carabetta, anche lui socio della nostra grande associazione, e prima ancora maestro della nostra famiglia, è riuscito, ancora una volta, a render unico nel suo genere questo appuntamento nella bellissima location del Duomo di Salerno. Vi aspettiamo all’inaugurazione per una serata da non perdere.”   

 

Artisti in esposizione:

Angelo Batti, Cinzia Bisogno, Antonio Boffa, Pasquale Ciao, Mariagrazia Cappetti, Giuseppe Carabetta, Aurora Cubicciotti, Giancarlo D'Angelo, Gianluigi Iovino, Lello D'Anna, Lucio De Simone, Enzo Figlolia, Maurizio Gallo, Milena Gallo, Cinzia Gaudiano, Alessandro Granata, Elvira Landi, Pasquale Liguori, Ida Mainenti, Pier Francesco Mastroberti, Renato Manente, Antonella Mercedes Leone, Roberto Pellecchia, Carmela Rago, Chicca Regalino, Maria Scotti, Eugenio Siniscalchi, Pierfrancesco Solimene, Franco Sortini, Luigi Truono.


Inoltre, parteciperà all’importante kermesse anche una componente artistica di Donation Italia, tra cui Milena GalloAnna Avossa e l’immancabile Giuseppe Carabetta.

  

Leggi tutto

Andrea Pastore 17/11/2022

Donation Italia al fianco dell’associazione Nasi Rossi Clown Therapy

Grande successo di pubblico per il convegno sul tema: La donazione del sangue come bene prezioso. L’evento è stato realizzato sabato 12 novembre 2022 presso la sala Colella del P.O. Umberto I di Nocera Inferiore grazie al lavoro sinergico dell’ASL SA 1 con l’Associazione Nasi Rossi Clown Therapy, nella convinzione che donare sangue costituisce un atto di grandissima generosità verso il prossimo, in virtù del quale è necessario sensibilizzare costantemente la popolazione affinché ne prenda sempre più coscienza. Questo tema è stato al centro del confronto tra medici, rappresentanti delle istituzioni ed esponenti del terzo settore. Tra le diverse associazioni che ne hanno mandato avanti il tema c’è anche DONATION ITALIA, rappresentata dalla dott.ssa MariaPia D’Ascoli.
Racconta di un clima di unione ed energia sublime che accomunano il valore della donazione del sangue.
In particolare, l’intervento della dott.sa Francesca Colombo, presidente dell’Associazione Nasi Rossi Clown Therapy, ha spiegato come attraverso la divulgazione scientifica e la comunicazione è possibile espandere e far crescere il valore di questo gesto tra i ragazzi e le famiglie e parla di un cambio di paradigma dall’Homo Oeconomicus all’Homo recipricus. Tutto ciò genera un debito buono, un debito d’amore che ciascunto ha verso l’altro e verso la comunità.

Hanno poi partecipato le associazioni AVIS di Sarno e di Nocera Inferiore e tante altre realtà associative della provincia di Salerno. I lavori del convegno sono stati egregiamente coordinati da Antonio Di Giovanni, blogger su “La città di Salerno”.

MariaPia racconta che DONATION è entusiasta di portare avanti e collaborare nell’obiettivo di portare ad alti numeri le persone che contribuiscono alla donazione, soprattutto i giovani che rappresentano il nostro futuro.

A conclusione del convegno sono state poi donate due attrezzature sanitarie e omaggiato con una targa la dott.sa Maria Luisa Luciani e il giornalista Antonio Di Giovanni per il loro lavoro prezioso e per la gentile collaborazione.

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...